Prodotti Assistenza Download Chi siamo Carriere News & Events

Molti sistemi richiedono un livello di vuoto costante per raggiungere temperature estremamente basse. Nelle principali strutture di ricerca, come il CERN di Ginevra, le perdite nel sistema di tubazioni comporterebbero tempi di fermo macchina estremamente costosi. 

La temperatura d'esercizio può essere mantenuta solo a -271,3 °C costanti, utilizzando l'elio per la collisione delle particelle alla velocità della luce.

La progettazione corretta dei componenti e dei sistemi è pertanto parte integrante dell'attività di ricerca. È qui che entrano in gioco le nostre soluzioni per vuoto a compressione a olio e a secco. Siamo uno dei fornitori tecnologici strategici in grado di soddisfare i requisiti del CERN in termini di capacità di aspirazione dell'elio e di integrazione nel sistema di controllo.

Oltre all'acceleratore di particelle, i nostri rilevatori di perdite al CERN vengono utilizzati anche per testare la tenuta del grande rilevatore ATLAS, il CMS (Compact Muon Spectrometer) e vari componenti utilizzati nella ricerca sull'antimateria.

In un sistema di recupero dell'elio a pressione standard, l'elio vaporizzato viene utilizzato in un processo, quindi ricatturato attraverso le linee di scarico. Queste linee vanno a un serbatoio di recupero, dove il gas viene fatto passare attraverso un filtro e ne viene quindi analizzata la purezza. Se il livello di purezza è almeno del 99,9%, l'elio viene liquefatto e trasferito in un serbatoio di stoccaggio.

Contact Leybold

Parliamo

La vicinanza dei clienti è importante per noi. Contattaci per qualsiasi domanda.