Prodotti Assistenza Applicazioni Blog e wiki Download Chi siamo Carriere Novità ed eventi
Milestones

Traguardi principali

La nostra storia copre un periodo di oltre 170 anni. L'innovativa tecnologia del vuoto è stata costantemente utilizzata per rendere possibili le applicazioni dei nostri clienti e favorire un progresso redditizio.

1850 - L'inizio di Leybold

L'imprenditore Ernst Leybold ha gettato le basi nel 1850, quando si è trasferito da Rothenburg ob der Tauber a Colonia, fondando la sua prima azienda, inizialmente come agenzia di vendita e di importazione per vetreria medica, contenitori per unguenti, termometri e bilance. Nel 1854 Leybold ha ampliato la sua gamma di prodotti includendo apparecchiature per fisica, farmaceutica e chimica. Nel 1863 Leybold ha infine rilevato l'azienda con il nome di E. Leybold.

1870 - Vendita a Emil Schmidt e Otto Ladendorff

Nel 1870, Ernst Leybold ha venduto la sua attività che, tuttavia, ha continuato a operare come E. Leybold's Nachfolger.

Nel 1871, la linea di prodotti comprendeva fino a 585 apparecchiature per fisica, nonché "Armadi per fisica" (raccolte complete di apparecchiature e strumenti) offerti per la prima volta. La storia della nostra azienda vanta un ordine ricevuto dall'Università di Quito, in Ecuador, del valore di 30.000 talleri (circa 250.000 dollari secondo gli standard odierni). Ciò ha consolidato la reputazione internazionale dell'azienda. Nel 1876, il primo catalogo di apparecchiature per fisica è stato pubblicato per l'uso nelle scuole secondarie e superiori. Questa linea di prodotti è stata gradualmente ampliata per includere apparecchiature per chimica per laboratori. Un opuscolo speciale sugli esperimenti di Crookes seguì quattro anni dopo e dal quale citiamo quanto segue: "Non c'è dubbio che i nuovi e spesso entusiasmanti sviluppi nell'alto vuoto stimoleranno ulteriori esperimenti". Per dimostrare tali esperimenti, nel catalogo è stata inclusa la pompa Toepler, una delle prime pompe per vuoto a compressione volumetrica che veniva azionata manualmente sollevando e abbassando alternativamente una colonna di mercurio.

1906 - Innovazioni di immutata importanza

Il nostro ingresso trionfale nella tecnologia del vuoto è iniziata nel 1906 grazie alla collaborazione con il Dott. Wolfgang Gaede, Professore di fisica a Karlsruhe. La collaborazione di Leybold con Gaede è stata mutualmente proficua e ha prodotto importanti innovazioni ancora oggi molto importanti, come l'invenzione della pompa ad d'aria molecolare, il principio di base della pompa turbomolecolare (1911) e l'uso della pompa a diffusione (1913). Le pompe a diffusione non hanno parti in movimento.

1913 - L'inizio della metallurgia a vuoto

Il Dott. Wilhelm Rohn, responsabile del laboratorio di test di fisica presso la W.C. Heraeus GmbH ad Hanau, ha sviluppato un processo di fusione di metalli ad alta purezza sotto vuoto. Ciò ha consentito notevoli miglioramenti della qualità degli acciai e dei metalli non ferrosi.

1931 - Wilheim C. Heraeus riesce a vaporizzare i metalli sul vetro

Si tratta di un'altra tappa fondamentale nella tecnologia del rivestimento a vuoto. Nello stesso anno , il dottor Manfred Dunkel ha assunto la carica di direttore generale della E. Leybold's Nachfolger e ha guidato l'azienda con successo fino al 1967. Questo periodo è stato decisivo poiché la tecnologia del vuoto è stata sempre più utilizzata in applicazioni industriali. Di conseguenza, per trasferire i risultati nelle applicazioni di ingegneria dei processi erano necessarie conoscenze tecniche e scientifiche, nonché competenze gestionali.

1934 - Il 13 dicembre, Gaede riceve il Siemens Ring

La Siemens Ring Foundation è stata fondata da rappresentanti industriali e scientifici in Germania nel 1916 per commemorare il 100° compleanno di Werner von Siemens. In conformità con il primo dei suoi statuti, la fondazione ha perseguito l'obiettivo di onorare le persone "che hanno prestato servizi tecnologici eccezionali e generalmente riconosciuti in collaborazione con la scienza. ... [Il Siemens Ring] dovrebbe quindi essere assegnato ai rappresentanti della tecnologia che hanno stimolato la scienza attraverso i loro risultati e ai rappresentanti della scienza che hanno aperto nuove aree tecnologiche attraverso le loro ricerche".

1957 - Questi 10 anni sono caratterizzati dall'espansione e dall'ampliamento del nostro portafoglio di prodotti

I nostri nuovi design più significativi sono incentranti sulle "pompe root" (oggi, denominate "soffianti root"), "che soddisfano i requisiti dell'industria su larga scala". Il catalogo riporta: "La moderna progettazione dei processi a vuoto richiede portate elevate nella gamma del vuoto fine per una parte significativa dei suoi processi. Nei processi a vuoto fine, ad esempio, grandi quantità di gas e vapore acqueo vengono prodotti a pressioni inferiori a 1 torr. La tecnologia del vuoto si trova quindi di fronte al compito di pompare in modo economico ed efficiente queste quantità di gas." Lo sforzo maggiore è stato dedicato ai campi di impregnazione sottovuoto, trasformazione chimica, prodotti farmaceutici e liofilizzazione degli alimenti, nonché agli impianti di rivestimento ad alto vuoto e ultra alto vuoto, al degasaggio di metalli, ecc. Allo stesso tempo, abbiamo continuato su larga scala lo sviluppo di componenti per vuoto standard, come pompe, valvole e misuratori per tutte le linee di pressione di vuoto, i rilevatori di perdite e l'ampliamento costante della linea di strumenti didattici scientifici e tecnologici.

1967 - La fusione di E. Leybold's Nachfolger con Heraeus Hochvakuum GmbH viene confermata

La nuova azienda viene denominata Leybold-Heraeus GmbH e le sue quote azionarie vengono equamente divise tra Degussa, Metallgesellschaft e W.C. Heraeus

1975 - Viene introdotta la nostra pompa turbomolecolare a levitazione magnetica

Verso la metà degli anni '70 è iniziata ufficialmente una nuova era della tecnologia ad alto vuoto, chiamata "l'era della pompa turbomolecolare a levitazione magnetica". Siamo stati i primi al mondo a rendere disponibile sul mercato questa pompa per vuoto. Negli anni '80 e '90, la pompa turbomolecolare a levitazione magnetica è diventata la pompa per alto vuoto più importante nel settore dei semiconduttori, essendo una pompa per alto vuoto priva di idrocarburi. Gli elettromagneti sono utilizzati nel "cuscinetto" delle parti interne a rotazione rapida.

1983 - La pompa per vuoto rotativa a palette con guarnizione a olio TRIVAC B con pompa dell'olio integrata fa il suo debutto e ottiene un grande successo

Questo tipo di pompa è infatti ancora ampiamente utilizzato in molte applicazioni a vuoto. Per i clienti che sono in grado di accettare molecole di olio nei loro serbatoi per vuoto, la pompa per vuoto rotativa a palette è estremamente potente e affidabile sia per vuoto complesso che per vuoto fine.

1989 - Viene introdotta la nostra prima pompa turbomolecolare con gestione intelligente della trasmissione

Viene introdotta la nostra prima pompa turbomolecolare con gestione intelligente della trasmissione.

1996 - Leybold fonda una controllata a Tianjin, Cina - Oerlikon, la nostra prima sede cinese

Abbiamo fondato una società interamente controllata in Cina per sfruttare l'elevato potenziale di questa regione economica emergente e la vicinanza dei clienti a partire dal 1998.

2001 - Viene introdotta la nostra pompa per vuoto a compressione a secco SCREWLINE

Viene introdotta la nostra pompa per vuoto a compressione a secco SCREWLINE.

2004 - Apertura del nuovo stabilimento di produzione di Colonia

L'apertura del nuovo stabilimento di produzione di Colonia per la tecnologia dell'alto vuoto ha consentito a Leybold di soddisfare i maggiori requisiti nel settore della ricerca e dello sviluppo.

2006 - La produzione della pompa criogenica inizia a Dresda, in Germania

Sostenuto dalla crescita economica, UNAXIS Group viene ridenominato Oerlikon e operiamo con la denominazione Oerlikon Leybold Vacuum.

2007 - Lancio della pompa a vite a secco SCREWLINE per applicazioni robuste

Con le applicazioni industriali e di ricerca più impegnative di oggi, le pompe a vite a compressione a secco come SCREWLINE sono le pompe secondarie preferite. Rispetto alle pompe con guarnizione a olio, sono più potenti e affidabili e il loro design ne consente l'uso ovunque siano necessarie soluzioni per vuoto affidabili, compatte e con basse esigenze di manutenzione. Un vantaggio importante è che aggiungono un elevato grado di flessibilità a vari campi di applicazione. Inoltre, possono essere pulite in loco dal cliente durante le pause di produzione. Diverse connessioni consentono inoltre una facile integrazione in tutti i sistemi.

2009 - Ampliamento della linea di pompe root

Abbiamo lanciato la pompa per vuoto roots RUVAC WH, che aggiunge un alto grado di flessibilità a vari campi di applicazione. Inoltre, può essere pulita in loco dal cliente durante le pause di produzione. Diverse connessioni consentono inoltre una facile integrazione in tutti i sistemi.

2010 - La nostra nuova pompa per vuoto a compressione a secco, DRYVAC, celebra il suo debutto

Anche questa pompa si basa sulla tecnologia a vite a secco e combina un design compatto con caratteristiche quali funzionamento silenzioso, basso spreco di calore e basso consumo di acqua di raffreddamento. Un convertitore di frequenza integrato facilita l'installazione.

2011 - Lanciamo MAGiNTEGRA, una pompa per alto vuoto flessibile, per i mercati dell'energia solare e del rivestimento

Le nostre pompe turbomolecolari a levitazione magnetica TURBOVAC MAGiNTEGRA non richiedono lo spazio normalmente necessario per un convertitore di frequenza separato e offrono un design compatto e flessibile, eccellenti prestazioni di vuoto e una linea di accessori standardizzata. Offrono un funzionamento senza necessità di manutenzione nella maggior parte dei processi industriali, come display, energia solare, rivestimento e R&S.

2014 - Inaugurazione del nostro nuovo hub di logistica a Colonia, Germania. Quest'anno ha segnato un grande passo avanti nella tecnologia del vuoto con il lancio di TURBOVAC i

La moderna strumentazione analitica richiede componenti altamente sviluppati. Negli spettrometri di massa, in particolare, questi componenti devono essere abbinati precisamente l'uno all'altro. Grazie alle nuove pompe turbomolecolari, la produttività delle analisi aumenta significativamente. Abbiamo affrontato queste sfide prestazionali e abbiamo progettato questa innovativa linea di pompe turbomolecolari. Pompe TURBOVAC i: realizzate su misura per il mercato della strumentazione analitica.

2015 - Trasferimento delle attività di assistenza a Dresda, con la costituzione del centro UE per le competenze di assistenza

Trasferimento delle attività di assistenza a Dresda, con la costituzione del centro UE per le competenze di assistenza.

2016 - Acquisizione da parte di Atlas Copco

L'azienda svedese Atlas Copco AB acquisisce il 100% di Leybold. Atlas Copco è un gruppo multi-marchio con clienti in oltre 180 paesi e circa 40.000 dipendenti. Oggi facciamo parte della Business Area Vacuum Technique di Atlas Copco. Atlas Copco conta sulla forza del nostro storico marchio e va a integrare le sue competenze tecnologiche innovative.

2017 - PHOENIX 4

Dopo 15 anni, abbiamo lanciato PHOENIX 4, una nuova famiglia di rilevatori di perdite di elio che soddisfa i crescenti requisiti di qualità. Questo prodotto innovativo è adatto anche alle esigenze di ricerca e sviluppo delle applicazioni industriali, dalla protezione delle esigenze di ultra alto vuoto dell'acceleratore di particelle del CERN alle applicazioni industriali, come il rilevamento di perdite nel sistema di trasporto in vuoto Hyperloop o per la produzione di semiconduttori.

2017 - SCROLLVAC plus

Gli utenti del settore della ricerca e dell'industria si affidano sempre più alle soluzioni per vuoto solide e a secco, che offrono anche flessibilità d'uso. Con la nuova e moderna SCROLLVAC plus raffreddata ad aria, offriamo una pompa di prevuoto semplice, nuova e affidabile che soddisfa questi requisiti.

Dry Compressing Scroll vacuum pump

2018 - SOGEVAC Neo D

La nuova generazione di pompe per vuoto SOGEVAC: tecnologia del vuoto a triplo colpo per prestazioni più pulite, più silenziose e più durature.

2018 - VARODRY

Abbiamo progettato e prodotto la nuova serie di pompe per vuoto VARODRY in Germania, specificamente per i processi industriali. Con VARODRY, il vuoto può essere facile, efficiente, affidabile e a secco, senza problemi.

2019 - NOVADRY

Fino ad oggi, le pompe rotative a palette con guarnizione a olio erano la norma nell'industria alimentare. Tuttavia, l'utilizzo di tali pompe comporta dei rischi, poiché l'olio della pompa può inquinare l'ambiente di lavoro o, peggio ancora, gli alimenti. Per evitare questi rischi e garantire la freschezza dei prodotti, abbiamo sviluppato "NOVADRY". Questa pompa per vuoto 100% oil-free rivoluziona il mercato.

2020 - ECODRY plus

La nuova generazione ECODRY plus, che combina i vantaggi di dimensioni più piccole, funzionamento intelligente, tempi di svuotamento della pompa rapidi e rispetto dell'ambiente, rappresenta un ulteriore sviluppo della tecnologia a secco e multistadio. Queste nuove pompe per vuoto a compressione a secco sono particolarmente adatte per le operazioni in applicazioni analitiche.

ECODRY 25/35 plus Dry compressing multi-stage vacuum pump

2020 - TURBOVAC i

Lo sviluppo di pompe per vuoto turbomolecolari ibride di grandi dimensioni, con velocità di pompaggio superiori a 900 l/s, è uno dei risultati che sottolinea il nostro spirito pionieristico che dura nel tempo.

Milestone - Founders Dr. Dunkel 1967
Milestones - Logo
Milestones - Product Trivac
Leybold Germany Dresden
PHOENIX Image
155160 RUVAC WH 7000
Milestone - Ernst Leybold
Leybold China Tianjin
Milestones
The Atlas Copco House
SOGEVAC NEO D 25
Milestones - Oerlikon Leybold Cologne
Milestones
History Vacuum Pictures
Milestones
VARODRY VD 65 - 200 dry screw vacuum pump
History Vacuum Pictures
Milestones - Leybold Cologne
Milestones
Milestones - Product
DRYVAC Energy Saver
History Vacuum Pictures
Hybrid turbomolecular vacuum pump

1850 – 1863: The beginning of Leybold

Businessman Ernst Leybold laid the foundation when he moved from Rothenburg ob der Tauber to Cologne in 1850 and founded his first company, which began as a sales and import business for medical glassware, ointment pots, thermometers and scales. In 1854, Leybold expanded his line of products to include physical, pharmaceutical and chemical equipment. In 1863, he finally took over the company under the name E. Leybold.

1870 – 1876: Sale to Emil Schmidt and Otto Ladendorff

In 1870, Ernst Leybold sold his business, which, however, continued to operate as E. Leybold’s Nachfolger.

In 1871, the product line included as many as 585 pieces of physics equipment, as well as “Physics Cabinets” (complete collections of equipment and instruments) which were offered for the first time. Our company’s history proudly records an order received from Quito University, Ecuador, worth 30,000 Thalers (approx. 250,000.- dollars by Today’s standards). This established us as a company of international reputation. In 1876, the first catalogue of physics equipment was published for use in secondary and high schools. This product line was gradually expanded to include chemical apparatuses for laboratories. A special brochure on Crookes’ experiments followed four years later, from which we quote the following, “There is no doubt that the new and often exciting developments in high vacuum will incite further experiments”. To demonstrate such experiments, the Toepler Pump, an early positive displacement vacuum pump which was manually operated by alternately raising and lowering a mercury column, was included in the catalogue.

1906: Innovations of undiminished importance

Our triumphal procession of vacuum technology began in 1906 through collaboration with Dr. Wolfgang Gaede, Professor of Physics in Karlsruhe. Leybold’s cooperation with Gaede was correspondingly fruitful. It produced important innovations that are still relevant today: the invention of the molecular air pump, the basic principle of the turbomolecular pump (1911) and the use of the diffusion pump (1913). Diffusion pumps have no moving parts.

1913: The beginning of vacuum metallurgy

Dr. Wilhelm Rohn, head of the Physical Test Laboratory at W.C. Heraeus GmbH in Hanau, developed a process for melting highpurity metals under vacuum. This enabled considerable quality improvements to steels and nonferrous metals.

1931: Wilheim C. Heraeus succeeded in vaporizing metals onto glass

This was another milestone in vacuum coating technology. In the same year, E. Leybold’s Nachfolger, Dr. Manfred Dunkel, took over as our managing director and successfully led the company until 1967. This era was significant, as vacuum technology was increasingly used in industrial applications during this time. Accordingly, in addition to technical and scientific knowledge, significant management skills were also required in order to transfer the findings to process engineering applications.

1934: On December 13, Gaede received the Siemens Ring

The Siemens Ring Foundation was established by industry and scientific representatives in Germany in 1916 to commemorate Werner von Siemens’ 100th birthday. In accordance with §1 of its statutes, the foundation pursued the goal of honoring individuals “who have rendered outstanding and generally recognized services to technology in conjunction with science. ... [ The Siemens Ring ] should therefore be awarded to representatives of technology who have stimulated science through their achievements as well as to representatives of science who have opened up new areas of technology through their research.”

1957 – 1967: These 10 years are characterized by the expansion and extension of our product portfolio.

Our most significant new designs center around “roots pumps” (today, referred to as “roots blowers”), “which meet the requirements of large-scale industry”. The catalogue reads: “Modern vacuum process engineering requires high flow rates in the fine vacuum range for a significant part of its processes. In fine vacuum processes, for example, large quantities of gas and water vapor are produced at pressures below 1 torr. Vacuum technology is therefore faced with the task of economically/efficiently pumping off these quantities of gas.” Major effort was dedicated to the fields of vacuum impregnation, chemical processing, pharmaceuticals and the freeze-drying of foods as well as high and ultra-high vacuum coating plants, metal degassing, etc. At the same time, we continued on a large scale the development of standard vacuum components, such as pumps, valves and gauges for all vacuum pressure lines, leak detectors and the steady expansion of its line of scientific and technological teaching tools.

1967: The merger of E. Leybold’s Nachfolger with Heraeus Hochvakuum GmbH was confirmed.

The new company was named Leybold-Heraeus GmbH, and its shares were equally divided among Degussa, Metallgesellschaft and W.C. Heraeus

1975: Our magnetically-levitated turbomolecular pump was introduced.

In the mid-1970s, a new era of high vacuum technology officially began and was referred to as “the era of the magnetically-levitated turbomolecular pump”. We were the first vacuum company in the world to make such a pump commercially available. In the 1980s and 1990s, the magnetically-levitated turbo molecular pump became the most important high vacuum pump in the semiconductor industry, due to it being a hydrocarbon-free high vacuum pump. Electromagnets are used in the “bearing” of the rapidly-rotating inner parts.

1983: The TRIVAC B oil-sealed rotary vane vacuum pump with integrated oil pump made its debut, and achieved great success.

This type of pump is, in fact, still widely used in many vacuum applications today. For customers who are able to accept oil molecules in their vacuum tanks, the rotary vane vacuum pump makes for an extraordinarily powerful and reliable pump for both rough and fine vacuum.

1989: Our first turbomolecular pump with intelligent drive management was introduced.

Our first turbomolecular pump with intelligent drive management was introduced.

1996: Leybold establishes a subsidiary in Tianjin, China – Oerlikon. Our first Chinese location.

We founded a wholly-owned subsidiary in China in order to leverage the high potential of this emerging economic region and customer proximity from 1998 onwards.

2001: Our SCREWLINE dry compressing vacuum pump is introduced.

Our SCREWLINE dry compressing vacuum pump is introduced.

2004: Our opening of the new Cologne production facility

Our opening of the new Cologne production facility for high vacuum technology allowed Leybold to meet increased requirements in research and development work

2006: Cryo pump production begins in Dresden, Germany.

Supported by economic growth, the UNAXIS Group was renamed Oerlikon. We operated under the name Oerlikon Leybold Vacuum.

2007: SCREWLINE dry screw pump for robust applications is launched.

With today’s demanding research and industrial applications, dry compressing screw pumps like the SCREWLINE are the preferred backing pumps. Compared to oil-sealed pumps, they’re more powerful and reliable, and their design allows for their use wherever reliable, compact and low-maintenance vacuum solutions are required. A major advantage is that they add a high degree of flexibility to various fields of application. In addition, they can be cleaned onsite by the customer during production breaks. Various connections also allow for easy integration into all systems.

2009: Expansion of the roots pump product line.

We launched the RUVAC WH roots vacuum pump, which adds a high degree of flexibility to various fields of application. In addition, it can be cleaned onsite by the customer during production breaks. Various connections also allow for easy integration into all systems.

2010: Our new dry compressing vacuum pump, the DRYVAC, celebrates its debut.

This pump is also based on dry screw technology and combines a compact design with features, including quiet operation, low-waste heat and low-cooling water consumption. An integrated frequency converter reduces installation effort.

2011: We launched the MAGiNTEGRA, a flexible high vacuum pump, for the solar and coating markets.

Our TURBOVAC MAGiNTEGRA magnetically-levitated turbo molecular pumps don’t require the space that’s usually necessary for a separate frequency converter and provide a compact, flexible design, excellent vacuum performance and a standardized line of accessories. It offers maintenance-free operation in most industrial processes, such as display, solar, coating and R&D applications.

2014: Inauguration of our new logistics hub in Cologne, Germany. This year marked a great leap in vacuum technology with the launch of the TURBOVAC i.

Modern analytical instrumentation requires highly-developed components. In mass spectrometers particularly, these components need to be precisely matched to each other. Thanks to new turbomolecular pumps, analysis throughput is increased significantly. We have confronted these performance challenges and have designed their innovative line of turbomolecular pumps. TURBOVAC i pumps: tailor made for the analytical instrumentation market.

2015: We shift the service activities to Dresden, forming the EU center for service competencies.

We shift the service activities to Dresden, forming the EU center for service competencies.

2016: We are acquired by Atlas Copco.

The Swedish company, Atlas Copco AB, acquired 100 percent of Leybold. Atlas Copco is a multi-brand group with customers in more than 180 countries and approximately 40,000 employees. We are now part of Atlas Copco’s Vacuum Technique Business Area. Atlas Copco relies on our traditional brand strength and complements the innovative technological expertise and market presence of the Swedes.

2017: PHOENIX 4

After 15 years, we launched the PHOENIX 4, a new family of helium leak detectors which meet increasing quality requirements. This innovative product is equally suited to the demands of research and development as for industrial applications - from securing the ultra-high vacuum demands of CERN’s particle accelerator to industrial applications, such as leak detection in the Hyperloop vacuum transport system, or for the production of semiconductors.

2017: SCROLLVAC plus

Users in research and industry increasingly rely on dry and robust vacuum solutions, which also provide flexibility of use. With the modernized, air-cooled SCROLLVAC plus, we offer a simple, new and reliable fore vacuum pump which meets these requirements.

2018: SOGEVAC Neo D

The new generation of SOGEVAC vacuum pumps: triple-hitting vacuum technology for cleaner, quieter, longer-running performance.

2018: VARODRY

We designed and produced the new VARODRY vacuum pump series in Germany, specifically for industrial processes. Give yourself one less headache. With VARODRY, vacuum can be easy, efficient, reliable and dry.

2019: NOVADRY

Until today, oil-sealed rotary vane pumps were the norm in the food processing industry. However, using such pumps bears risks, as the pump oil can end up polluting your workspace or, even worse, your food. To avoid these risks and to ensure product freshness, we have developed the “NOVADRY”. This 100% oil-free vacuum pump revolutionizes the market.

2020: ECODRY plus

Dry, multi-stage technology receives further development with the new ECODRY plus generation which combines the advantages of a smaller size, smart operation, fast pump down times and environmental friendliness. These new dry compressing pumps are particularly well-suited for the operation in analytical applications.

2020: TURBOVAC i

The development of larger hybrid turbomolecular vacuum pumps, with pumping speeds above 900 l/s, is one of the achievements which highlights our ever-lasting pioneering spirit.