Massimo livello internazionale dentro e fuori di Colonia

Per l'Università di Colonia, il COPT.ZENTRUM è un elemento centrale della propria strategia di trasferimento tecnologia dalla scienza alla pratica. Le piccole e medie imprese potranno beneficiare dei locali del centro, della tecnologia e delle nuove scoperte scientifiche nel campo dell'elettronica organica. Oerlikon Leybold Vacuum fornice la necessaria tecnologia del vuoto.

Dopo due anni di lavori, l'edificio, finanziato con i fondi della Comunità Europea e del Land del Nord-Reno-Vestfalia, è stato inaugurato il 19 ottobre con quasi 600 ospiti selezionati, con formazione scientifica o economica. Il Ministro delle Scienze Svenja Schulze, il Ministro degli Affari Economici Garrelt Duin e l'Assistente Segretario Michael Theben da parte del Ministero dell'Ambiente, erano presenti all'inaugurazione del nuovo edificio per il "Centro per tecnologie di produzione organica" (COPT.Zentrum) presso l'Università di Colonia. Il Rettore Professore Dr. Axel Freimuth e il Professore Dr. Klaus Meerholz hanno parlato alla cerimonia di apertura della ricerca di base ai massimi livelli su scala mondiale, che saranno raggiunti tramite tecnologie d'avanguardia e l'unione delle competenze delle aziende nel campo dell'elettronica organica.

Nei laboratori del COPT.Zentrum, l'attenzione è rivolta alle visioni per il futuro: ricerche di elettronica organica sui processi chimici e fisici che generano rivestimenti molecolari ultra-sottili, visibili solo con l'aiuto di microscopi elettronici. L'elettronica organica – o elettronica polimerica – consentirà prodotti completamente nuovi ove non era possibile tale produzione in passato: display flessibili, celle solari e moduli su pellicole, attrezzature mediche di diagnostica negli indumenti o persino adesive per applicazioni sulla pelle. I diodi OLED (Organic Light Emitting Diodes) sono già presenti ovunque, nelle lampade o nei display degli smartphone. I primi televisori con diodi OLED sono già presenti sul mercato e quanto prima seguiranno i display infrangibili di materiale plastico. Nei prossimi anni, l'elettronica organica completerà l'elettronica a base di silicio con molte nuove applicazioni.

La maggior parte di queste fasi di processo sono possibili solo in condizioni sotto vuoto. Oerlikon Leybold Vacuum fornisce speciali sistemi di ricerca sperimentale, in cui si possono applicare diversi rivestimenti su vari substrati. I sistemi di rivestimento UNIVEX 350 G, equipaggiati con pompe funzionanti assolutamente a secco, quali SCROLLVAC e TURBOVAC MAGiNTEGRA, proteggono dall'ossigeno i delicati materiali dei diodi OLED. A tale scopo, tre sistemi per vuoto UNIVEX 350 G sono stati combinati con unità glovebox, che funzionano protette in atmosfera con azoto puro.

"Si tratta di una tecnologia all'avanguardia fatta su misura da un pioniere di Colonia della tecnologia del vuoto per il COPT.Zentrum dell'Università di Colonia. Siamo lieti che, ancora una volta siamo in grado di offrire qui un prezioso contributo alle innovazioni tecnologiche e al tempo stesso promuovere il trasferimento di tecnologia tra la ricerca e l'economia", sottolinea il Dr. Martin Füllenbach, CEO di Oerlikon Leybold Vacuum.