GEREON GIRGERT

GIOVANI INGEGNERI

"Il maggiore vantaggio è che, conoscendo il modo in cui le persone svolgono essenzialmente le stesse attività in diversi paesi e in diversi tipi di aziende, possiamo imparare l'uno dall'altro".

Una foto di Gereon Girgert

GEREON GIRGERT

Gereon ha avuto l'opportunità di recarsi presso la Product Company di Qingdao, in Cina, durante il FLEX Graduate Program, che terminerà a gennaio 2020. Il suo obiettivo principale era aiutare a qualificare una valvola di ingresso per il GHS (OIS), che faceva parte di un progetto CC7 (riduzione dei costi). Tuttavia, parte del suo lavoro era anche vedere il modo di lavorare del personale di Qingdao per portare alcune idee a Colonia. A febbraio si unirà al team di marketing di Atlas Copco per cinque mesi nell'ambito del suo programma di laurea.

  • Età: 26
  • Laurea di primo livello in ingegneria meccatronica presso la Facoltà di Scienze Applicate dell'Università di Coblenza (tesi di laurea in collaborazione con il Bundeswehr (Forze Armate);
  • Master in Sviluppo Prodotti per l'Ingegneria Meccanicapresso TH Köln (tesi di Master in collaborazione con un'azienda di automazione: Assembly Automotive)
  • Occupazione:FLEX Graduate Program da marzo 2019

Perché hai deciso di studiare ingegneria?

Ho deciso di studiare ingegneria per il mio interesse verso le materie tecniche, l'essere affascinato dalle conquiste tecniche e da come la tecnologia possono contribuire a migliorare la vita delle persone. Mi interessava anche perché il settore ingegneristico offre ottime prospettive di carriera e sicurezza sul lavoro.

Quali competenze chiave sono necessarie per essere un ingegnere?

Dipende da ciò che si desidera. Una carriera specializzata richiede una conoscenza estremamente approfondita della tecnologia per trovare soluzioni ai problemi tecnici. È utile anche una conoscenza specialistica in discipline individuali. I responsabili di progetto e i responsabili di livello superiore hanno bisogno della capacità di adattarsi velocemente al "pensiero" di varie discipline e di comprenderle. Per motivare le persone, sono importanti anche buone competenze software e una conoscenza approfondita della natura umana.
Il mio viaggio a Qingdao, Cina, si è concluso a dicembre. Il mio obiettivo principale durante la mia permanenza era di contribuire alla qualifica di una valvola di aspirazione per il GHS (OIS) che faceva parte di un progetto CC7 (riduzione dei costi). Tuttavia, una delle mie responsabilità era anche scoprire il modo di lavorare del personale di Qingdao per riportare alcune idee a Colonia.
Ora sono di nuovo nel reparto tecnico con Core Combinations. Mi unirò al team di marketing di Atlas Copco a febbraio per cinque mesi nell'ambito del mio programma post-laurea. Sono venuto a conoscenza di questa opportunità attraverso una conversazione con Andries Desiron durante il mio soggiorno in Cina.

Siamo all'inizio del 2020 - Ci sono obiettivi specifici per l'anno? Quali sono le vostre priorità?

Il mio obiettivo principale per la prima metà dell'anno sarà quello di entrare a far parte del team di marketing di Atlas Copco. In qualità di ingegnere, durante il mio periodo di tempo in Core Combinations, ho già avuto esperienza nella gestione dei prodotti, poiché è una competenza chiave per determinare come un prodotto viene visto dal punto di vista del marketing e per trasformare tali informazioni in qualcosa di fattibile. Durante questo periodo, vorrei migliorare la mia conoscenza dell'ingegneria incentrata sul cliente. Come pensano i clienti? Le idee di progettazione sono commercializzabili? Inoltre, vorrei comprendere il ponte tra i centri di assistenza clienti e i centri di produzione. Fino a oggi ho sviluppato un'ottima impressione delle aziende di produzione. Ma come funzionano i centri di assistenza clienti e in che modo le comunicazioni dei clienti passano dalle vendite al marketing e all'ingegneria? In qualità di laureato, ho un'opportunità speciale di comprendere davvero il quadro generale del funzionamento di un'azienda.

Ogni marchio e reparto ha una cultura radicata. Qual è la tua esperienza subito dopo aver lavorato in Leybold e in Edwards PC? Quali vantaggi prevedi di ottenere lavorando come parte del giovane team di Atlas Copco Vacuum?

È stato davvero importante scoprire le differenze. Finora, conoscevo solo la cultura Leybold, che è molto orientata al modo di pensare tedesco: perfezionismo e prodotti tecnici di prim'ordine. Questo è ciò che sono le principali esportazioni della Germania e perché la Germania è considerata "di prima classe" nel settore ingegneristico. D'altra parte, ho conosciuto la cultura cinese, in cui la velocità e l'agilità dello sviluppo sono l'obiettivo principale. È stato impressionante vedere quanto era veloce la comunicazione con i fornitori. E poi c'è lo spirito di Atlas Copco che cerca di combinare il meglio del perfezionismo e dell'agilità, che non è sempre un compito facile. Per questo motivo è importante inviare persone in diversi paesi e culture per comprendere i diversi comportamenti. Le differenze rispetto alla cultura Edwards sono state principalmente una diversa organizzazione (organigramma) e strumenti software diversi.
Lavorare come parte di un team giovane significa avere l'opportunità di promuovere l'innovazione, poiché i giovani spesso hanno idee "folli" che possono produrre nuovi prodotti e/o strategie davvero efficaci. Penso che Atlas Copco sia in grado di offrire l'opportunità non solo di avere un'idea, ma anche di tradurla in un prodotto.

Il passaggio da un reparto all'altro fa parte della tua assegnazione. Cosa ti piace di più?

L'aspetto migliore del passaggio da un reparto all'altro è conoscere nuove persone e conoscere i loro ruoli e le loro responsabilità. È davvero bello avere l'opportunità di stabilire una rete solida. È sempre più facile lavorare con le persone in futuro quando si è già a conoscenza di come hanno lavorato in passato.

C'è qualcosa che vorresti dire alle persone sui pro e sui contro di lavorare in marchi e paesi diversi?

Il più grande vantaggio è che sapendo come le persone svolgono essenzialmente le stesse attività in diversi paesi e in diversi tipi di aziende, è possibile imparare l'uno dall'altro. Potete dire loro come svolgete questo tipo di lavoro e se il loro modo è migliore rispetto al vostro o viceversa. Come ci insegna "Il Libro", c'è sempre un modo migliore per fare le cose e possiamo trovare ispirazione all'interno del nostro gruppo. Uno degli svantaggi è che, se si dispone di una rete decentralizzata, non è facile allineare tutti gli elementi su cosa fare e come farlo. In questo caso, è ancora più importante acquisire familiarità con diversi paesi e aziende, per evitare un grande disordine!

Unisciti al nostro team